Legge di Bilancio Approvata alla Camera: Esonero Contributivo per i Professionisti

  • Home
  • Articoli
  • Legge di Bilancio Approvata alla Camera: Esonero Contributivo per i Professionisti

In attesa della votazione del Senato, la Camera ha approvato il progetto di legge di bilancio con il quale sono stati introdotti ulteriori ammortizzatori sociali, ristori ed esenzioni contributive per le più svariate categorie in seguito alla crisi economica conseguente all’attuale emergenza sanitaria.

Se i ristori fino ad ora avevano interessato unicamente i lavoratori iscritti all’INPS, anche alla gestione separata, per la prima volta nella legge di bilancio è stato previsto un aiuto concreto anche per i lavoratori autonomi e i professionisti iscritti ad Enti previdenziali di appartenenza, come gli Avvocati.

I commi 20, 21 e 22 dell’art. 1 della Legge di Bilancio (la cui approvazione definitiva è prevista per le prossime ore), prevede, infatti, l’istituzione di un fondo di un miliardo di euro da destinare “all’esonero parziale del pagamento dei contributi previdenziali dovuti dai lavoratori autonomi e dai professionisti iscritti alle gestioni previdenziali dell’INPS e ai professionisti iscritti agli enti gestori di forme obbligatorie di previdenza e assistenza”.
L’esonero parziale, che riguarderà i contributi del 2021 relativi ai redditi del 2020, sarà concesso ai professionisti i quali:

nell’anno 2019 hanno percepito un reddito complessivo non superiore a €50.000;

nell’anno 2020 hanno subito una flessione nel fatturato almeno pari al 33% rispetto all’anno precedente.

Le modalità, le precisazioni in merito alla natura degli contributi oggetto di “esonero parziale” (che, verosimilmente, riguarderà quelli soggettivi) e l’eventuale creazione di graduatorie per l’ottenimento del beneficio (si ribadisce che è previsto un tetto massimo di un miliardo di euro per tutti i professionisti e lavoratori autonomi di tutte le categorie) saranno disciplinati dai decreti attuativi del MEF e del Ministero del Lavoro, previsti dal comma 21 dell’art. 1 della Legge di Bilancio, nei quali saranno specificati “criteri e modalità per la concessione dell’esonero”.

Share: